“Quel papa amico di Pinochet”

papaNon ho conosciuto papa Wojtyla come neppure con papa Francesco vi sono andato a pranzo, e perciò non ho elementi materiali per valutare seriamente la consistenza di queste persone e tutto quanto si racconta a loro riguardo.
Si può mai giudicare… per sentito dire?
La cosa che vedo più chiaramente, è che la moltitudine si attacca ai santi come gli atei si attaccano ai difetti della Chiesa cattolica, quasi che con ciò siano più sicuri di evolvere interiormente.
E’ chiaro che solo questo non basta.
Un papa perfetto non può bastare ai cattolici che sulla via della redenzione sono impantanati da anni ormai.
Invece, un papa perfetto può giovare a quelli che erano fuori dal cattolicesimo da troppo tempo ormai.
Un santo attrae. Ma attrae anche una persona giusta ed onesta, non necessariamente mistica. Quindi un prelato che dalla tv distantissimo parla bene a tutti, può giovare a tutti e a molti (meno a quelli che per evolvere sono arrivati al punto di dover assumere cibo e bevande più che profumi e prediche).

.

Un papa è destinato a guidare la politica, gli angeli e gli ufficiali delle milizie, non proprio i soldati semplici! 

.

Veramente non capisco tutte queste lodi da parte dei poveracci verso questo o quell’eroe che non hanno conosciuto e col quale non hanno mai parlato. Neppure un giudizio sull’attività politica dei papi nella storia è da parte mia formulabile, perchè non ho poteri ESP (viaggio col corpo astrale attraverso il tessuto spazio-temporale del cosmo). Non conosco i pensieri dei cuori, e cosa il mondo sarebbe stato se papi e politici avessero preso decisioni diverse.
La tv non è una affidabile fonte di verità in quanto ama filosofeggiare ed allungare o stringere la verità per fare più audience e così vendere spazi pubblicitari a prezzi più alti, e perciò non mi resta che esercitare la fede e dire: “Signore se ti è piaciuto questo tizio tanto da metterlo sugli altari della Chiesa, lo terrò in alta considerazione. Se invece non ti è piaciuto, quando lo incontrerò nell’aldilà non lo terrò in nessuna considerazione“. Di più al momento non ho da fare. Cosa aggiunge oggi alla mia vita fare inni o sberleffi, ad ogni sentenza o non sentenza di un prete?

.

Faccia esso la sua vita,
che io sono del tutto indaffarato con la mia.

.

E come poter vivere grato nella memoria di questo santo, se non mi è piaciuto vivere nella memoria Del Santo, che sta a tutte le ore del giorno rinchiuso nel tabernacolo?
Essere cattolici è più del dire: “Papa Francesco è un bravo papa”.

Firma finta per nac3

Ti è piaciuta o ritieni utile questa lettura?

ok-icon no-icon

CHE NE PENSI TU?

Il primo commento sarà...

Opzioni di notifica:
avatar
wpDiscuz