Vincere il relativismo etico

Strumenti e strategie per cervelli dinamici

“Farai ciò che è giusto e buono agli occhi del Signore” e “osserverai la Legge”, poichè “ognuno di noi che ha mille errori sulle sue spalle, potrebbe dare una svolta alla sua vita vivendo la realtà nella Parola” (Egidio Chiarella).

Questo è il massimo della sapienza che ho tratto da un uomo che, forse costretto a ben apparire dinanzi a superiori e maestri di ordine cattolico, non se l’è sentita di spingere le sue possenti capacità dialettiche oltre la barricata, dove la parola non è solo frusta che tutto brucia e divora, ma anche conforto e consiglio.

Ed ecco, tocca ora a me – dopo aver chiesto sinceri approfondimenti sul web – elaborare qualcosa che possa essere utile a un occidentale medio contro il satanico relativismo dei valori. Infatti, non ha senso che un cattolico doc parli per altri cattolici doc, riportando ovunque versetti biblici e citazioni di diritto canonico.

 

appunto"Entrare nel mondo", per un cattolico "universale", dovrebbe significare anche andare incontro ai linguaggi usati dal mondo, che non sono sempre demoniaci ma, semplicemente, umani.

 

Ordunque, vediamo un pò…
…è molto vero che la New Age sfibra le capacità di resistenza individuali ad inclinazioni non del tutto buone e sante: la “natura” mi dirà una cosa, ed io – che sono molto “new” –  le obbedisco, stanco delle prescrizioni trite e ritrite dalla storia dei costumi.
Mentre il cattolicesimo cerca la forma, la New Age cerca la non-forma. Quello che la New Age farà, è relativizzare le più monumentali “forme” o “dogmi” ereditati dalle tradizioni religiose di appartenenza (cattolicesimo, islamismo e monoteismi in genere, incluso quello scientifico!) ma non per semplice passatempo, ira o mancanza di rispetto, ma per un autentico “bisogno esistenziale“.
Quelle tradizioni hanno infatti plasmato una società, tale società è cattiva, è sbagliata, abbiamo esperito le sue sconcezze direttamente sulla nostra pelle e perciò “deve esserci qualcosa che non và“.
Chi avrà il coraggio di ammettere ciò? Senza dubbio, “io! Il più forte e intelligente fra gli uomini!”.

 

E così, mentre un cattolico se la prende con il demonio, ed un ateo con Dio, il new ager se la prende con la Chiesa.

 

Comincia ad instaurarsi quel giochetto fatto di ripicche tra figli e genitori, per cui se il papà o la mamma mi dicono una cosa, io “devo” necessariamente fare il contrario di quanto dicono, anche se interiormente so benissimo che hanno ragione, ma evado comunque perchè è solo così che io riesco a pensarmi libero, adulto, grande, autonomo.

Oh cari cattolici, è vero che il relativismo etico è una cosa cattiva, ma non è completamente vero che si tratta del frutto dell’accanimento dell’Anticristo, piuttosto, si può pensare come la più naturale e logica conseguenza della incapacità della Chiesa di farsi vera guida delle anime.
Se il cattolicesimo intende battere il demonio, la New Age, il relativismo dei valori, delle idee e della verità, dovrebbe rinunciare una volta per tutte a benedire crociate contro gli uomini della terra! Da qui il penetrante ed invisibile successo della New Age!

 

“Ma allora i relativisti sono creature buone?”

 

Più che buone, direi UMANE! Un fare scettico e irriverente verso alcuni grossi comandamenti e prelati ha una radice psicologica che esiste anche nelle migliori famiglie, qualora queste attenzionino più la forma che i contenuti.

 

“Ma allora, come proponi di vincere il relativismo?”

 

Io non propongo di vincerlo; propongo di comprenderlo.
Fatto questo, poi si può pensare anche di vincerlo.
Dio è Dio e non ha alcuno che gli somigli. Tutti gli uomini questo in fondo lo sanno benissimo e in verità anche i più “indemoniati” non aspettano altro che sentirselo ripetere, ma insieme a GESTI che possano validare quelle catechesi.

Quando la New Age sembra parlare di restituzione dei “pieni poteri” agli uomini, non infiamma necessariamente un orgoglio che devasta lo spirito, se per tale “potere” s’intende quello che fa di un uomo una copia più fedele a Cristo, Dio Libero ed Increato!
Quando la Chiesa lavora con assiduità per gettare lontano dagli occhi dei suoi figli una trattazione esauriente e completa, non obsoleta, di alcuni punti della dottrina, non fa che spingere la massa verso la porta stretta, dolorosa ed angusta della crescita personale, la quale è una crescita divorata dalla scienza e dalla razionalità e che rifiuta la Chiesa non solo come maestra, ma persino come consigliera! Il Relativismo Etico ribollirà estasiato e con esso una succulenta, divertente ripicca.

Firma finta per nac3

CHE NE PENSI TU?

Il primo commento sarà...

Opzioni di notifica:
avatar
wpDiscuz